THE OTHERS "Everything's There​!​"

by MISTY LANE MUSIC

supported by
/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

      €15 EUR  or more

     

1.
03:21
2.
03:47
3.
03:40
4.
02:20
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.

about

"The Others not only wear the clothes of the period, they can pull off any of the demented music ever played by their heroes of long ago. The Stones, The Seeds, The Birds, Count V, The Chocolate Watchband and lots more you've never heard of - at least as well as the originals. And, in some cases, even better!".
Prof. JUD COST / Cream Puff War Magazine / Sundazed Music

Chi conosce gli Others sa che il percorso da loro intrapreso una decina d'anni fa non poteva che riportarli al punto di partenza. "Everything's There!" nei fatti non esce oggi ma nell'autunno del 1966, questo è il dato che emerge all'ascolto di un discole quale il complesso romano, forte dell'esperienza maturata, torna a citare nomi classici quali Love, Byrds, Eyes, Seeds, Count V, ovvero i sixties nella loro essenza. Un'operazione coraggiosa in un epoca di esasperata settorializzazione che consente a chi vi si accosta di vivere sensazioni cancellate in parte dalla memoria. In "Everything's There!" c'è la struggente malinconia del migliore Folk-Rock, la carica primordiale del Beat europeo, la Psychedelia acerba e gli impasti vocali del tardo Garage californiano. Un album perso nelle nebbie del tempo,concettualmente perfetto, tutt'altro che facile. Scontato in questo caso parlare di purezza. Le covers prescelte ("Be a Friend" dei Morning Dew, "The Life I Live" dei Q65 non suonano sixties, sono sixties) e il fascino crepuscolare brani come "Call My Name"e a "Trip On The Grass" dicono che gli Others hanno toccato il punto più alto della loro ricerca.
"Everything's There!", giocato sull'alternarsi di tinte tenui e più decise, è il discordi una grande Garage band uscito per caso a due anni dal duemila, una lezione per chi sostiene che le sensazioni più intense siano esclusivamente legate al nuovo. Come dice il titolo, è tutto là, nei sixties. Difficile obiettare.
Luca Frazzi / Rumore Magazine

credits

released March 1, 1998

Recorded at Delta Studio Rome, June, 2007.
Mixed Feb 1998. Remastered edition (CD) January 2007
Recording Engineer: Claudio Bartolucci
Executive Producer: Massimo del Pozzo
Artwork and Layout Massimo del Pozzo and Bruno Apostoli.

tags

license

all rights reserved

about

MISTY LANE MUSIC Rome, Italy

Teen Sound Records, a division of MISTY LANE Rds,born in 1997 as a side-project label specialized in neo- Sixties, Garage, Beat, Psych, Mod, R'n'B, Surf, R'n'Roll acts. Label has been formed and owned by Massimo del Pozzo ever since.

contact / help

Contact MISTY LANE MUSIC

Streaming and
Download help

Shipping and returns

Redeem code